Psicologa Psicoterapeuta Analista Transazionale

Blog Articoli

L' Analisi Transazionale in pillole

Un po’ di storia

L’Analisi Transazionale è una teoria della personalità e una psicoterapia sistematica ai fini della crescita e del cambiamento della persona(Stewart e Joines 2000; pag. 15).

Si è sviluppata negli Stati Uniti, negli anni ’50, ad opera di Eric Berne(1910-1970) uno psichiatra di formazione psicoanalitica, allievo di Paul Federn ed Erik Erikson, che elaborò delle innovazioni teoriche e metodologiche.

Inizialmente Berne si concentrò sullo studio della personalità e sulla fenomenologia. In seguito, si interessò della comunicazione latente e manifesta, occupandosi di autori quali Weiner e Korzysky e i loro studi sulla cibernetica. Infine, in una terza fase del lavoro di preparazione all’analisi transazionale egli si interessò dell’analisi del copione inteso come il piano di vita degli individui.

Berne si concentrò su quei cambiamenti che avvengono in un individuo posto di fronte ad uno stimolo nuovo: espressione del viso, intonazione delle parole, postura, portamento, gesti, strutturazione delle frasi, ecc. In questo modo si accorse che ogni persona poteva esprimersi attraverso svariati forme di sé e che ognuno di questi, a seconda delle situazioni, prendeva il sopravvento nella personalità dell’individuo: le persone a volte si comportavano da Bambino, altre volte da Adulto, altre volte ancora da Genitore. A queste diverse modalità di manifestare se stessi, ovvero vere e proprie strutture di personalità, egli diede il nome di Stati dell’Io.

Successivamente, Berne si interessò alle modalità con cui questi Stati dell’Io si relazionano con il mondo esterno: si focalizzò, così, sulle transazioni intese come le unità di comunicazione, di scambio reciproco tra due persone. Osservò, inoltre, che le transazioni potevano avere lo scopo di manipolare gli altri se utilizzate all’interno di giochi psicologici. 

Infine, osservando le persone, i loro Stati dell’Io, le transazioni e i giochi psicologici, notò come il comportamento degli individui spesso sembra seguire modalità ripetitive e pre-ordinate proprio come avviene ad un attore che stia recitando un copione sopra un palcoscenico.

Queste modalità di comportamento (il copione di vita) fanno sì che le persone continuino a ripetere esperienze spiacevoli nella loro vita, come finali già scritti del proprio copione.

Alcuni esempi di copione: 

  • essere continuamente delusi e lasciati dagli altri;
  • perdere ripetutamente il lavoro;
  • spendersi per gli altri e non ottenere riconoscimenti;
  • cercare le attenzioni degli altri senza, invece, ottenerle mai;
  • vivere intensamente ma altrettanto intensamente annoiarsi.

La filosofia

L’Analisi Transazionale si basa su alcuni assunti filosofici riguardo all’uomo, alla vita e agli obiettivi del cambiamento.

Gli assunti filosofici dell’A.T. sono: 

Ogni individuo è ok (va bene così com’è).
Questo viene riassunto nell’espressione: “Io sono ok, Tu sei ok”.
La persona, in quanto tale, è dotata di valore e dignità e merita accettazione e rispetto. Nessuno può considerarsi superiore ad un altro: le persone sono uguali tra loro ed ognuna ha valore indipendentemente dalla sua razza, dall’età, dalla religione e dal contesto socio culturale d’origine. Ciò che può essere opinabile è il comportamento (quello che fai) non l’essenza della persona (quello che sei). 

Ognuno è capace di pensare e quindi decide cosa fare della propria vita.
È responsabilità di ciascuno decidere cosa volere nella propria vita; ognuno è responsabile delle proprie decisioni e delle conseguenze di queste ultime. Se con alcune decisioni ottiene risultati negativi ha il potere di cambiarle. 

Rapporto contrattuale
Il rapporto terapeuta-cliente è fondato su un contratto di collaborazione verso un obiettivo comune. Esistono competenze e responsabilità specifiche: il cliente è l’unico che ha la responsabilità e il potere di agire concretamente il cambiamento, il terapeuta ha la responsabilità di usare al meglio le sue competenze specialistiche e le sue doti umane per stimolarlo e sostenerlo.

In sintesi l’Analisi Transazionale come teoria psicologica e sociale rappresenta:

  • Unafilosofia ovvero una concezione dell’uomo: l’A.T. sposa una filosofia positiva umanistica
  • Una teoria della personalità che spiega come funzioniamo da un punto di vista psicologico e come esprimiamo la nostra personalità in termini di comportamento
  • Una teoria della comunicazione, che può essere estesa all’analisi dei sistemi e delle organizzazioni
  • Una teoria dello sviluppo infantile che indaga come hanno avuto origine gli schemi di vita attuali
  • Una teoria della psicopatologia da cui si sviluppa un sistema di psicoterapia (terapia individuale, di gruppo, di coppia e familiare). 

Contact Form

Contatti

Ricevo presso il mio studio a Selargius.   Per fissare un appuntamento: Cell. 3287352748 oppure tramite email

  • cri.monni@alice.it